YOGA CHALLENGE

YOGA CHALLENGE

YOGA CHALLENGE in occasione della GIORNATA MONDIALE DELLO YOGA.

Il 21 giugno è la giornata mondiale dello Yoga ed è anche il solstizio d’ estate, il giorno con più lungo dell’ anno, quello che apre l’ estate.

Sarà un caso che la giornata mondiale dello YOGA coincida proprio con il giorno con più LUCE ?

Se pratichi yoga lo sai che uno dei benefici è proprio aumentare la luce interna, e si percepisce fin da subito.

Da oggi parte la challenge Yoga, per aumentare la propria luce personale.

Partecipa e divertiti insieme a me.

Questa Challenge è un’occasione di allenamento ma anche un’opportunità per avvicinare allo Yoga i tuoi amici e tutte le persone a te vicine!

In cosa consiste la Yoga Challenge e come prenderne parte.

Ho selezionato 4 posizioni YOGA tra le più conosciute e semplici da eseguire.

1. Scegli la tua preferita
2. Eseguila
3. Fatti fare una foto mentre sei in posizione
4. Pubblicala entro venerdì 25/06 sul tuo profilo Instagram taggando @stefaniaolis
5. Invita i tuoi amici/follower a mettere mi piace alla foto
6.Se la tua foto sarà quella che avrà ricevuto più like , a sabato 26 giugno, riceverai l’ opportunità di acquistare un abbonamento mensile a soli 9€, con accesso illimitato alla mia videoteca Yoga, oltre ad una consulenza gratuita via web o in presenza con me!

Cosa aspetti?

Partecipa e coinvolgi quanti più amici possibile, non solo per votarti ma anche per sfidarti! Perchè più si è, meglio è!

NB: ai fini della Yoga Challenge saranno ritenute valide solo le immagini pubblicate su Instagram con tag @stefaniaolis inserito correttamente.

Ecco le 4 posizioni della Yoga Challenge.

Come eseguirle e quali sono i loro benefici?

1. Shiva Nataraja: Danzo nella vita radicato al mio sé.

Come si fa?

➡️ Si parte da Tadasana la “posizione della montagna”. Inspirando e spostando il peso sul piede sinistro, si piega indietro la gamba destra, sollevando il tallone e il piede il più in alto
possibile. Il busto è leggermente piegato in avanti. Si tiene la caviglia destra con la mano destra.

➡️ Dopo di che si porta in alto e in avanti il braccio sinistro, che deve essere ben allungato. Si esegue Chin Mudra con la mano sinistra; lo sguardo è rivolto verso questa mano. Il braccio
destro è allungato all’indietro, verso il piede destro.

Benefici:
1. Favorisce un migliore equilibrio psicofisico.
2. Rafforza le gambe.
3. Stimola l’allungamento delle cosce e dell’inguine.
4. Migliora la concentrazione mentale.
5. Armonizza il sistema nervoso.

2. Tadasana: Forti e alti come una montagna

Come si fa?

➡️ In piedi, gambe ben unite, alluci e talloni a contatto, ginocchia ben spinte all’indietro e quadricipiti tesi, addome e glutei attivi. occhi socchiusi.
➡️ Dopo qualche respiro, porta energia nelle braccia, unisci le dita delle mani tra loro e rivolgi i palmi verso le cosce.
➡️ Inspira, allontana un po’ le braccia dal corpo.
➡️ Espira, abbassa le spalle e apri le scapole.

Benefici:
1. Rafforza il senso di equilibrio e di stabilità.
2. Migliora la postura.
3. Distende la schiena.
4. Irrobustisce le spalle, le braccia e i muscoli del torace.
5. Tonifica gli organi interni e i glutei.
6. Allevia le sciatalgie.
7. Riduce i piedi piatti.


3. Garudasana, l’ Aquila: Volo ondeggiante fra le ali della libertà.

Come si fa?

➡️ Dalla posizione della montagna, piega leggermente le ginocchia ed alza il piede sinistro. Cerca fin da subito di trovare la stabilità nel piede d’appoggio e incrocia le gambe facendo passare quella sinistra sopra la coscia destra.
➡️ Poi cerca di appoggiare e di agganciare il piede sinistro dietro il polpaccio destro, fissando con lo sguardo un punto davanti a te. Se non riesci ad arrivare con il piede dietro al
polpaccio destro, arriva fino a dove puoi. Se ti serve un aiuto per l’equilibrio, appoggia appena le dita del piede sul tappetino, ti aiuterà notevolmente.
➡️ A questo punto distendi le braccia parallele davanti a te e incrociale facendo attenzione che il braccio destro sia sopra quello sinistro. Se il piede d’appoggio è il destro allora anche il
braccio più in alto dovrebbe essere il destro, e viceversa.
➡️ Ora piega le braccia e alza gli avambracci in alto, portandoli perpendicolarmente al pavimento, ti ritroverai con il dorso delle mani uno di fronte all’altro.
➡️ Continua l’intreccio delle mani fino ad arrivare a unire i palmi. Se non riesci, puoi rimanere nella fase precedente e premere il dorso delle mani l’uno contro l’altro.
➡️ Non lasciare che il petto si chiuda, piuttosto contrasta questa tendenza e tienilo aperto. Le scapole dovrebbero andare verso il basso.

Ora mantieni la posizione respirando profondamente fino ad 1 minuto, oppure fino a quando riesci. Cerca però di aumentare il tempo ogni volta che la ripeti. A questo punto rilascia gentilmente la posizione ed eseguila dall’altro lato.

Benefici:
1. Allunga le spalle e tutta la parte alta della schiena.
2. Tutta la parte posteriore del busto si apre.
3. Aiuta chi soffre spesso di cervicale.
4. Aumenta l’equilibrio.
5. Calma la mente.
6. Aumenta la concentrazione.
7. La sua pratica genera allegria e vitalità.

1. Respiro del Leone: Purificare per essere più forti.

Come si fa?

➡️ Siedi in posizione facile oppure sui talloni o in piedi, come me, l’ importante è che il petto sia ben aperto;

➡️ Chiudi gli occhi e tira fuori tutta la lingua, come se la punta volesse toccare il mento (questo stimola il nervo vago, collegato al funzionamento di tanti organi e del sistema nervoso
parasimpatico).

➡️ Inizia a respirare potentemente dalla bocca in una sorta di respiro di fuoco, forzando l’aria alla base della lingua. In pratica immagina di essere un leone che ruggisce.
Ricorda: quando l’aria esce dalla bocca, l’ombelico si ritira verso la colonna. Senza sforzo,  ti verrà spontaneo se il tuo respiro sarà davvero potente.

Benefici:
1. Rinforza il sistema immunitario: si dice di praticarlo ogni giorno per 3 minuti non appena compaiono i sintomi del raffreddore primaverile e per tutta la stagione, per eliminare il muco in eccesso prodotto durante la stagione fredda.
2. Elimina tossine.
3. “Pulisce” il chakra della gola e la tiroide in particolare.
4. Aiuta a equilibrare il sistema ormonale e nervoso

Sono certa che leggendo i benefici di queste 4 posizioni della Yoga Challenge hai trovato quella che più si addice alle tue esigenze.

Non ti resta allora che eseguirla, senza scoraggiarti se non ti riuscirà perfetta al primo tentativo: lo Yoga allena la costanza e la pazienza!

Se vuoi consigli, suggerimenti o qualcuno di esperto che ti sostenga nella pratica dello Yoga, contattami.

Sarò felice di poterti accompagnare in questo viaggio alla riconquista del tuo equilibrio e del tuo benessere interiore ed esteriore.

Buona Pratica
Olis